Voglio vivere così!

Voglio vivere così!

Mollo tutto e vado via! La frase è vecchia come il mondo (perlomeno quello moderno) ma oggi è un po’ più possibile. E il racconto di chi l’ha già fatto ci fa sognare.

L’hotel in Madagascar è il suo secondo sogno. In Italia ne aveva realizzato già uno che, però, non gli consentiva di vivere in modo sereno con la sua famiglia.

Alberto Merello, quarantacinque anni, ligure, nel Belpaese ha lavorato per tanti anni per l’azienda di famiglia. I suoi avevano un negozio di moto ed un’officina meccanica. Dal 1991 al 2001 ha lavorato sui circuiti internazionali nel settore delle corse motociclistiche. “In Italia mi occupavo – spiega- delle moto da Gran Premio nel campionato europeo. Ma questo tipo di lavoro mi teneva lontano da mia moglie e mio figlio. Di qui la decisione di cambiare attività. E vita.”….

Questa è solo una delle tante storie raccontate nel sito “Voglio vivere così, un portale per chi sogna di cambiare vita ma non ha ancora deciso come, dove e quando! (esiste anche la versione inglese nel sito KHIRUNA, stories of people living abroad.)

«Da anni giro il mondo, e in ogni angolo ho trovato italiani che all’improvviso hanno dato una svolta alla propria esistenza, reinventandosi all’estero. Ho iniziato a raccogliere le loro esperienze e a metterle in rete per far condividere idee, progetti e suggerimenti». E così tre anni fa, Alessandro Castagna, commerciante veronese di oggetti etnici, apre per hobby il sito www.voglioviverecosi.com, che diventa ben presto un punto di riferimento per tanti italiani in fuga (da La Stampa).

Così sul sito Castagna spiega il perché della sua scelta.

Se almeno una volta nella vita avete desiderato lasciare tutto e cambiare vita questo sito vi può aiutare. Raccogliendo le testimonianze di chi lo ha fatto vi racconteremo gli aspetti positivi e quelli meno entusiasmanti di una decisione, spesso difficile da prendere, ma che può nascondere grandi opportunità. Cercheremo di capire quali sono gli ostacoli che impediscono di fare una scelta di vita così drastica e parleremo di come è cambiata la vita di chi lo ha fatto veramente.

Sono le opportunità quelle che cerchiamo. E in un mondo dove rimane ancora poco da esplorare, forse non ci resta che fermarci e tornare indietro. E ritrovare quello che correndo troppo abbiamo probabilmente perso di vista.

Ma il punto di questo post è un altro: la rete, con le sue infinite capacità di connessione, ci consente di fare più facilmente quello che fino a ieri ci sembrava davvero un sogno proibito. Navigando noi cerchiamo, troviamo, capiamo, condividiamo, discutiamo e infine decidiamo. E qualche volta cambiamo vita. Oppure continuiamo a sognare, anche attraverso gli occhi degli altri.

Ha scritto George Bernard Shaw: “La missione di ogni uomo consiste nell’essere una forza della natura e non un grumo agitato di guai e di rancori che recrimina perché l’universo non si dedica a renderlo felice.”

Riccardo Andreoni

http://www.riccardoandreoni.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Share

Altri articoli sull'argomento:

  1. The Sartorialist, blog o realtà?
  2. Julie & Julia e il successo dei blog
  3. Where the hell is Matt?
  4. Il Crowdsourcing.
  5. Fashion blogging, revisited.