Telstra ha visto il futuro, ma c’è un problema: ai consumatori non piace.

Telstra è una compagnia australiana di telecomunicazioni.

Alla fine di aprile la società ha messo in vendita un dispositivo touchscreen da 18 centimetri che combina il telefono cellulare e internet e lo ha presentato come il più grande salto tecnologico da quando Alexander Graham Bell (o Meucci ?) inventò il telefono 130 anni fa.

Insomma Telstra ha visto il futuro, ma c’è un problema: ai consumatori non piace.

Il dispositivo consente agli utenti di inviare messaggi di testo, navigare in internet e ascoltare musica da un unico pannello di controllo. Ma i clienti lamentano il fatto che lo schermo si blocca regolarmente, il disco rigido si blocca spesso, le batterie del portatile svaniscono dopo pochi minuti e il segnale va e viene.

”T-Hub è stato considerato dai consumatori come un prodotto che è stato messo sul mercato troppo presto con difetti tecnologico che sarebbero dovuti essere risolti nel corso del periodo di test”, ha concluso James Griffin, un consulente di Sydney in gestione della reputazione on line, che ha analizzato i commenti dei consumatori su blog, forum e siti di social networking.

Griffin ha notato che, Telstra ha ringraziato quei clienti che hanno apprezzato il dispositivo, mentre ha in gran parte ignorato quelli che hanno espresso giudizi negativi.

[da The Sidney Morning Herald]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Share

Altri articoli sull'argomento:

  1. Indagine sui consumatori italiani e internet.
  2. Consumatori, cattive recensioni e…denunce
  3. La nostra pizza sembra di cartone
  4. McDonald’s e il Social Media Chief
  5. La “sentinella” del Direttore del personale