Christopher Poole, 4Chan e la magia dell’essere giovani

Sul blog del New York Times dedicato alla tecnologia (Business Innovation Technology Society) c’è un intervista a Christopher Poole, creatore di 4Chan.

4Chan è il forum più attivo negli Stati Uniti con oltre 8 milioni di visitatori unici ogni mese.

Christopher Poole, soprannominato Moot,  ha 22 anni e creò 4Chan quando aveva solo 15 anni. Solo 2 anni fa rivelò al Wall Street Journal di essere il creatore di questa community.

L’intervista è molto interessante e merita una lettura.

Qui segnalo la sua risposta alla domanda: “sei favorevole all’anonimato online?”

Una persona che ho incontrato recentemente alla TED conference mi ha detto “parte della magia dell’essere giovani viene dal fatto che la gente è disposta a perdonare e a dimenticare“.

In quanto ragazzi diciamo cose stupide e poichè non c’è nessuna registrazione di quanto diciamo, nessuno fra 30 anni ti renderà la vita difficile su qualcosa che hai detto o fatto quando avevi 8 anni.

Oggi i social network ci stanno portando ad uno stato di identità persistente che ci porta a sacrificare la capacità di essere giovani.

Fra 10 anni, tutto quello che dirai e farai sarà visibile online e io penso che questo sia una sfortuna.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Share

Altri articoli sull'argomento:

  1. Genitori e Facebook: quando estranei possono entrare in camera di tuo figlio
  2. Attenti all’ “Effetto Streisand”
  3. Il diritto di dimenticare
  4. Ti fidi dei tuoi collaboratori? I 5 motivi per bloccare l’accesso a Facebook
  5. L’uomo più influente del mondo.